Patrimonio dell’Umanità Unesco: nelle Cattedrali Sotterranee la Cena è Stellata

Entrare a far parte del Patrimonio dell’Umanità Unesco è stato, per la famiglia Bosca, un onore così grande da non poterlo far passare sottotono. Questo il senso dell’evento ospitato dalle Cattedrali Sotterranee Bosca (Patrimonio dell’Umanità Unesco, per l’appunto) lo scorso 24 settembre: una Cena Stellata sotto le volte storiche di Canelli, a braccetto con la manifestazione Canelli Città del Vino, proprio nel nome della valorizzazione globale del vino come prodotto, opera d’arte, testimone di storia.

Non c’era, in effetti, modo migliore di una cena firmata dalla chef stellata Bruna Cane (Ristorante I Caffi di Acqui Terme, Asti) per celebrare i primi due anni dal riconoscimento Unesco delle Cantine Bosca. Grandi protagoniste della serata, ovviamente, le sorelle minori delle bottiglie cullate per secoli dalle cantine: lo spumante metodo classico Bosca Riserva del Nonno, selezionato da Pia, Gigi e Polina Bosca, e l’ospite d’onore Fratelli Berlucchi direttamente dalla Franciacorta.

L’evento giusto

Per celebrare un anniversario, si sa, la cosa migliore è far parlare direttamente il protagonista. E Riserva del Nonno sa benissimo far parlare di sé: acidità e freschezza in un’armonia unica, vestite di note di crosta di pane, sentori floreali e uno strascico di miele. Grande protagonista del dessert, invece, L’Asti Five Stars. Fratelli Berlucchi ha proposto, invece, una selezione dei suoi quattro Freccianera.

Il week-end dedicato all’anniversario e a Canelli Città del Vino è stata anche un’occasione per visitare le Cattedrali Bosca, in un’esperienza magica e veramente unica al mondo.

P.s. Se non hai ancora avuto l’occasione di visitarle, puoi prenotarti qui

Pia Bosca

CEO Bosca SpA Pia è nata ad Asti nel 1969, nella sesta generazione della famiglia che si occupa dell’azienda di casa dal 1831. Da sempre ha respirato l’aria del mondo dello spumante, sparkling in ogni sua sfaccettatura. Tanto che il papà Luigiterzo, per festeggiare il primo mese di Pia, sembra le abbia fatto assaggiare il suo più prezioso spumante intingendovi il mignolo: in famiglia si racconta che, quel giorno, separare Pia da quel goccio di spumante sia stato praticamente impossibile! Laureata in Giurisprudenza, oggi Pia è sposata e ha una bimba che ha iniziato alla vita allo stesso modo. Gestisce Bosca assieme ai fratelli: un lavoro che è anche una passione.

Iscriviti
alla newsletter

Carrello

  • Nessun prodotto nel carrello.
  • Per visitare il sito Bosca è necessario avere l'età consentita dalla legge per acquistare o consumare alcolici.
    Se nel tuo paese non esiste una legislazione in merito, devi avere almeno 21 anni.

    Accetto i termini e le condizioni di questo sito

    Privacy Policy