Scopri le promozioni di Natale valide dall’1 al 31 dicembre

Sensazioni e Cultura

La Cultura

Siamo vecchissimi! Grazie alla nostra longevità, siamo stati punto di confluenze tra le generazioni che si sono susseguite a Canelli. Buona parte degli abitanti del nostro territorio hanno avuto per una ragione o per l’altra rapporti di lavoro, amicizia o interesse con l’azienda. Abbiamo avuto successo grazie anche al loro apporto e sentiamo forte l’obbligo di restituire alla società un po’ del bene e delle ricchezze ottenute.

È quindi stato naturale che il nostro cuore pulsante, quella che oggi è affettuosamente chiamata dalla comunità la Foresteria Bosca, si sia trasformato in un centro di convergenza civica.

Centro per la Cultura e per l’Arte Luigi Bosca

Il Centro per la Cultura e l’Arte Luigi Bosca ha la cultura del vino nel suo DNA. Per esplorarne tutte le sfaccettature è vorace nel perseguire tutte le espressioni del sapere: pittura, scultura, ma anche letteratura, filosofia, politica e teatro, fino al collezionismo. Senza chiasso come è nostra tradizione nelle terre di Piemonte.

E’ il motore grazie al quale le nostre Cantine diventano testimoni silenziose dell’incontro tra ogni espressione di cultura ed arte. Grazie a questo approccio, sono passati in cantina concerti di Paolo Conte, Carlo De Bortoli, Susanna Ghione, Jörg Demus e dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

Poi ancora Severino Gazzeloni, Katia Ricciarelli, Renato Dulbecco, Amos Oz, Gustavo Zagrebelsky.
Ad esso è legata la casa d’edizioni che cura la pubblicazione di alcuni volumetti incentrati principalmente sullo studio del sapere locale. Hanno coì visto la luce:
“Come i pampini” di Ilio Marocchino, stampato nel 1993.
“Su queste colline” di Luciano Usseglio Tomasset, stampato nel 1996.
“La quadreria in cantina” a cura di Arabella Bosca, stampato nel 1997.
“Di Bosca in Bosca” di Dan Vittorio Segre e Maurizio Viroli, stampato nel 2000.
“Pensieri improvvisi” di Luigi Agangi, stampato nel 2003.

Collezione di calici da spumante

Custoditi in una delle sale più recondite del Centro per la Cultura e L’Arte Luigi Bosca e riposti con la più attenta delicatezza in teche altrettanto delicate, sono le decine di calici da spumante, antichi e moderni, che formano la nostra collezione. Raccolta con dedizione maniacale negli anni, rarissima e prestigiosa, annovera pezzi soffiati a bocca di unicità incredibile. Il più vecchio di casa è della metà del 1700: è un altro dei nostri fiori all’occhiello!

Fondazione Bosca

La freneticità dell’attività di impresa non ci ha distolto dalle cose importanti della vita. La nostra Fondazione nasce con lo scopo di promuovere ogni proposta che possa diventare una guida intellettuale e morale per i problemi dei nostri giorni e per iniziative che offrano contributi di impegno, fantasia e carattere.

Ambizioso e sempre attuale obiettivo è quello di affrontare i conflitti interetnici e le ondate migratorie da questi scatenati, fornendo idee e proposte costruttive che possano favorire la coesistenza pacifica dei popoli mediterranei.

Anche la collaborazione con Ethica, di cui la Fondazione è cofondatrice, scaturisce dallo stesso principio informativo: l’etica alla base di tutte le decisioni nei settori della vita pubblica, economica e politica: ne sono propaggini “La Caverna di Platone” e “Il Governo di Sé”.

La quadreria in Cantina

Paulucci, Aimone, Peluzzi, Maccari, Casorati, Cremona, Manzone, Guglielminetti, Calandri, Mazzonis, Soffiatino, Licata, Chessa, Tabusso, Baj.

Sono i nomi di alcuni dei più grandi pittori piemontesi le cui opere sono ospitate nella nostra pinacoteca permanente, nata dall’idea che l’arte venga scambiata con altra arte. Abbiamo acquisito tutti i capolavori della Quadreria scambiandoli con la nostra opera d’arte: lo spumante.

La nostra Quadreria è situata nella galleria d’arte che ha ospitato nel corso degli anni anche svariate mostre personali, a partire da pittori di fama internazionale quali Brunori, Calandri, Laustino, Mastallone, ma anche scultori come Spinoglio o scenografi come Giulielminetti, le cui opere dalla Galleria sono scivolate con grazia direttamente in Cantina.

Carrello

  • Nessun prodotto nel carrello.
  • Per visitare il sito Bosca è necessario avere l'età consentita dalla legge per acquistare o consumare alcolici.
    Se nel tuo paese non esiste una legislazione in merito, devi avere almeno 21 anni.

    Accetto i termini e le condizioni di questo sito

    Privacy Policy