Spumante e pizza, abbinamento perfetto

Con l’estate la voglia di cucinare e mettersi ai fornelli si abbassa drasticamente e il cibo d’asporto diventa l’alternativa più facile, amata e veloce per sfamare tutti.

Quale cibo migliore, in questo senso, della pizza? Se ben cotta e preparata con ottime materie prime è un alimento completo, leggero e gustosissimo.

Sai perché a me piace particolarmente? Perché è perfetta con… le bollicine!

Pizza e bollicine, che matrimonio

Forse sei abituato a mangiare la pizza con un bel boccale di birra o con delle bevande analcoliche dolci. In questo caso, ho una cosa da dirti: la birra con questo cibo è gustosa ma tende a gonfiare lo stomaco e a creare piccoli disagi all’intestino. Troppi carboidrati e troppi lieviti: meglio limitare questo abbinamento e non riproporlo ogni volta che mangiamo una pizza.

Per non parlare delle bibite: troppi zuccheri, troppa anidride carbonica. Anche queste vanno limitate per evitare fastidi e cattiva digestione.

La buona notizia è che lo spumante, invece, è perfetto con la pizza! Non lo dico solo io, anche il mitico Veronelli apprezzava la pizza rossa con l’Asprinio di Aversa spumantizzato.

Come abbinarle

Ecco qualche suggerimento:

  • Pizze base – Margherita, Marinara, Bufalina… queste pizze sono perfette con un Prosecco DOC o con una bollicina analcolica se preferisci (ti consiglio il nostro Toselli White);
  • Pizze con carne e pesce – Qui si può osare di più: che ne pensi di un bel Metodo Classico come la Riserva del Nonno Bosca? Se preferisci evitare la bollicina puoi abbinare a queste pizze un buon Soave o uno Chardonnay;
  • Pizze molto elaborate – Friarielli e salsiccia, frutti di mare, Bismarck. Qui puoi osare senz’altro il Metodo Classico o addirittura un rosso come una Barbera.

Non mi resta che augurarti buon appetito!

Rossano Boffa

Mastro spumantiere Enotecnico classe 1971, si è formato alla scuola Enologica di Alba, glorioso istituto fondato nel 1881. Nato nelle terre d'Asti, centro di Moscato e Barbera, è cresciuto professionalmente a Canelli, dove ha imparato l'arte spumantiera. Bosca è la sua casa dal 2002: qui ha trovato un ambiente privo di preconcetti dove l'enologia può essere applicata nel più classico dei modi oppure può essere sviluppata con innovazione. Le sue passioni? Suonare la batteria, il cinema d'autore, il Rock anni Settanta e la degustazione di sigari con vini speciali. E il trail running, che consiste nel correre su e giù tra i bellissimi vigneti di Langhe e Monferrato.

Iscriviti
alla newsletter

Carrello

  • Nessun prodotto nel carrello.
  • Per visitare il sito Bosca è necessario avere l'età consentita dalla legge per acquistare o consumare alcolici.
    Se nel tuo paese non esiste una legislazione in merito, devi avere almeno 21 anni.

    Accetto i termini e le condizioni di questo sito

    Privacy Policy