La nostra Storia

Siamo fieri produttori di spumante e vino dal 1831. Da allora tendiamo all’innovazione attraverso la costante ricerca di nuovi prodotti e mercati. Dalla nostra tradizione, che nasce da un’esperienza di 185 anni e si tramanda anche grazie ai luoghi in cui lavoriamo, traiamo la forza per reinventare quotidianamente il nostro futuro.

Attraverso la continua ricerca di nuovi e differenti prodotti, ridisegnamo l’esperienza dello spumante italiano. Grazie al nostro solido passato siamo in grado di creare le più innovative evoluzioni di prodotti tradizionali per riuscire sempre a sorprendere i nostri clienti consolidati ed attirare quei nuovi consumatori che ambiscono ad essere parte del nostro mondo spumeggiante.

Nel Mondo

Pietro (1799-1887)

  • Volta costruisce la sua pila. 1800
  • Stephenson costruisce la prima locomotiva a vapore. 1814
  • Il Congresso di Vienna si tiene nella capitale dell’Impero Austriaco. 1814-1815
  • Faraday realizza il primo motore elettrico. 1821
La nostra storia inizia qui, con un piccolo proprietario terriero dai grandi sogni e dall’ancor più grande determinazione, che lo fanno ben presto diventare commerciante e inarrestabile imprenditore. I racconti di famiglia tramandano un Pietro che, per riuscire a portare il suo vino in Francia, arriva a trattare con i banditi al Passo del Turchino; si tratta dello stesso Pietro che, per valutare gli effetti della navigazione e del cambiamento di clima sui vini, riesce a far imbarcare alcune botti dei suoi prodotti su una nave della marina militare italiana destinata a stanziare nei porti dell’America meridionale. Fondata la Bosca, ottiene il titolo di borghese, insieme alla stabilità e ai vantaggi tanto cercati. Di lui ci resta un busto in pietra, a ricordarne lo stile borghese e lo sguardo di chi non si ferma davanti a niente e nessuno.
  • 1831 Esce l’edizione fiorentina dei Canti di Giacomo Leopardi
    Nasce John Stith Pemberton, che inventerà nel 1888 la Coca-Cola 8 gennaio
    Esce la prima edizione di Notre-Dame de Paris di Victor Hugo 14 gennaio
    Viene eletto papa Gregorio XVI 2 febbraio
    Giuseppe Mazzini lascia l’Italia e affronta l’esilio a Marsiglia 10 febbraio
    Viene istituita la Legione Straniera 22 marzo
    Carlo Alberto succede allo zio Carlo Felice sul trono del Regno di Sardegna 27 aprile
    Muore James Monroe, quinto presidente degli Stati Uniti d’America 4 luglio
    Il commercio di schiavi è abolito in Brasile 7 novembre
    Al Teatro alla Scala di Milano debutta la Norma di Bellini 26 dicembre
    Charles Darwin si imbarca per il suo viaggio a bordo del HMS Beagle 27 dicembre
  • Pietro fonda la Bosca.

Nel Mondo

Luigi (1843-1928)

  • Foucault costruisce la prima macchina da scrivere. 1843
  • Insurrezioni e moti scoppiano in tutta Europa. 1848
  • Il primo cavo telegrafico sottomarino viene posato per collegare Irlanda e Terranova. 1858
Fu tra i primi vignaioli in Piemonte ad aver esteso sistematicamente il suo commercio fuori dalla sua regione e all’estero. Vista l’enorme concorrenza riscontrata, Luigi cercò di focalizzare il suo commercio verso gli emigranti italiani che dall’estero non cercavano solo qualcosa da bere ma anche qualcosa che appagasse il senso di malinconia per la terra natale lontana. Questa intuizione commerciale lo portò a fondare la filiale di Nizza e a compiere 23 avventurose traversate transatlantiche, sempre accompagnato dal suo bottaio di fiducia, che avrebbe provveduto a riparare eventuali guasti delle botti. Primo industriale di Asti ad essere nominato Cavaliere del Lavoro, riceve dal Re Umberto I il Brevetto Reale, con cui ottiene il permesso di tenere innalzato lo stemma reale sull’insegna della Bosca. È a lui che dobbiamo la creazione dello stemma della Bosca: un medaglione, recante in calce il nome Bosca, in cui siede un leone ed in cui una mano, sovrastata dal motto “Puritas et Cura”, spreme un grappolo d’uva all’interno di un calice.
  • La filiale di Nizza apre. 1860
  • L’Italia raggiunge l’unità. 1861
  • La Guerra Civile Americana dilania gli Stati Uniti. 1861-1865
  • L’invenzione dell’elica e del motore a tripla favoriscono l’espansione economica e l’incremento dei trasporti transoceanici. 1870
  • Meucci inventa il telefono. 1871
  • L’epidemia di filossera dilaga in Europa. 1882-1905
  • Benz inventa la prima automobile a benzina. 1884
  • L’Italia e la Francia si scontrano nella guerra doganale. 1887

Nel Mondo

Roberto Pietro (1865-1928)

Era un amante dell’avventura e volle trasferirsi a Buenos Aires per dirigere la prima succursale d’oltremare che divenne a fine secolo anche la marca di vino più venduta in Argentina. La filiale verrà chiusa dal fratello Giuseppe in seguito alla morte di Pietro.

Giuseppe (1873-1961)

Da grande manager qual’era restò in azienda con il padre a misurarsi con le molteplici crisi che scossero l’economia in quegli anni. Partecipò come alpino alla Grande Guerra, vide la chiusura-vendita della filiale di New York e dopo la morte del padre e del fratello Pietro riuscì a superare la crisi vendendo la succursale di Buenos Aires. Negli anni successivi partecipò assieme a Martini & Rossi, Calissano, Cinzano, Gancia, Contratto e Beccaro alla creazione del Consorzio dell’Asti. Nel 1935 fu tra i primi ad iscriversi all’appena costituita Unione Industriale della Provincia di Asti di cui Bosca fa ancora parte.

Umberto (1876-1960)

Generale di fanteria, pluridecorato, fu l’unico a non seguire le tradizioni vinicole della famiglia. Scelse la carriera delle armi che lo portò a combattere svariate battaglie anche in Libia e nei Balcani. Durante la seconda guerra mondiale fu catturato dagli austriaci ed internato nel campo di concentramento di Dachau, dove guidò una rivolta dei militari prigionieri per liberare il campo durante gli ultimi giorni di guerra, diventano poi per qualche settimana sindaco della città vicina.

Carlo (1882-1942)

Le sue avventure romantiche con Silvia, la moglie di un banchiere di Canelli, lo portarono a rifugiarsi con lei a New York, per sfuggire ad un marito geloso. Ed è proprio a New York che Carlo, in esilio, apre la seconda succursale d’oltremare della Bosca, cercando, con i suoi successi commerciali, di farsi perdonare dal padre le sue avventure giovanili. Dirige la filiale fino alla sua chiusura avvenuta nel 1919 a causa dell’avvento del proibizionismo, e nel frattempo, scoperta un’indole da grande viaggiatore, fa il giro del mondo, visitando tra l’altro il Giappone, la Cina ed il Canada, cercando di stringere nuovi affari. Si sposa infine con Leontine Médus, una ballerina.
  • Roberto Pietro, figlio di Luigi, apre la filiale di Buenos Aires, prima succursale d’oltremare. 1889
  • Edison inventa la lampadina 1889/1890
  • Umberto I consegna alla Bosca il Brevetto Reale. 1892
  • 1903I fratelli Wright volano con il primo aereo motorizzato
  • Carlo apre la filiale di New York
  • Umberto è Ufficiale di Fanteria 1903/1928
  • Einstein elabora la teoria della relatività1905
  • Luigi, padre di Giuseppe, è nominato Cavaliere del Lavoro. 1913
  • La prima Guerra Mondiale devasta il mondo1914/1918
  • La depressione dilaga dopo la Prima Guerra Mondiale1917/1921
  • 1919Il proibizionismo entra in vigore negli Stati Uniti
  • La filiale di New York chiude.
  • Giuseppe chiude la filiale di Buenos Aires. 1929

Nel Mondo

Luigi II (1911-1988)

È ricordato come il salvatore perché a 25 anni riesce a riportare l’azienda in carreggiata con i guadagni realizzati in Africa rilanciando la Bosca, ampliando le cantine e ristrutturando la fabbrica ed il caseggiato di famiglia. Nel corso della secondo guerra mondiale, Luigi si addossa il compito di mantenere i contatti tra il Comitato di Liberazione Nazionale piemontese ed i partigiani del Monferrato, assumendosi le funzioni di arbitro nello scambio dei prigionieri, e nascondendo spesso nelle sue cascine i patrioti. Nel dopoguerra si getta a capofitto nel lavoro nel tentativo di ricostruire e per la sopravvivenza dell’azienda inizia svariate iniziative all’estero concentrate sul commercio dello spumante Bosca. Inizia ricostruendo la rete commerciale a New York usando la fama che il nome Bosca aveva guadagnato in passato e poi apre nuove sedi in diversi paesi come Brasile, Messico, Svizzera e India nel tentativo di dare l’immagine di leader dello spumante alla Bosca.
  • Luigi II entra in azienda. 1929
  • Il crollo epocale delle borse causa la Grande depressione; Dow Jones è in calo del 90%. 1933
  • La filiale di Asmara (Etiopia) apre. 1935
  • Whittle perfeziona il motore a reazione con propulsione a getto. 1937
  • Dow Jones è in calo del 50%. 1937-1939
  • 1939La filiale di Asmara (Etiopia) chiude.
  • 1939Lo stabilimento di Canelli viene ampliato.
  • 1939-1945La Seconda Guerra Mondiale distrugge il mondo.
  • 1946La Repubblica Italiana nasce.
  • 1946-1964Gli Stati Uniti sono interessati dal fenomeno del Baby boom.
  • 1946-1947Luigi II è Presidente dell’Unione Industriale.
  • 1948La filiale di San Paolo apre.
  • 1952L’ufficio vendite di Colonia apre.
  • 1955Luigi II ottiene il monopolio della produzione del Moscato di San Marino per quasi 20 anni, in società con il governo del principato.
  • 1955L’Italia vive il boom economico.
  • 1956Luigi II stringe un accordo con il Belgio: per motivi di vantaggio fiscale il vino base e gli estratti vengono spediti separatamente ed il vermouth si produce in loco.
  • La stipula del Trattato di Roma sancisce l’istituzione della Comunità Europea.
  • 1957La filiale in Austria apre.
  • 1961Luigi II inizia ad acquistare nuove cascine.
  • 1964Luigi II acquista la Zoppa.
  • 1969Armstrong è il primo uomo a camminare sulla luna.
  • 1972La filiale in India apre.
  • 1973L’interruzione del flusso di approvvigionamento di petrolio da parte dei paesi dell’Opec provoca una crisi energetica.

Nel Mondo

Luigiterzo (1944) l’innovatore

Deve il suo nome ad una legge della Repubblica di Salò, che impediva ai figli di portare lo stesso nome del padre. Grande innovatore, entra a soli 23 anni in azienda, aprendo la Bosca ai mercati di tutto il mondo, come testimoniano le filiali fondate nella DDR, a Lione e a Vienna, in Gran Bretagna, Lituania, Cina e Russia. Attivo anche in Italia, cura l'acquisizione della Rocco Robba nel 1975 e della celebre Cora nel 1984, ma è con la creazione del Canei che riesce a portare la Bosca fino alle vette del successo in tutto il mondo. 
  • 1975La Microsoft Corporation viene fondata.
  • Il Canei viene creato.
  • 1981Il Personal Computer viene inventato.
  • Lo stabilimento di Schwerin (DDR) apre.
  • 1983Lo spumante Anniversary viene creato.
  • 1983La filiale Bosca Francia apre a Lione.
  • Lo scandalo del vino al Metanolo scoppia in Italia.
  • 1986La filiale di Lutterworth (Gran Bretagna) apre.
  • 1987La filiale Iber Canei apre in Spagna.
  • Il muro di Berlino crolla.
  • 1989Luigiterzo vende il Canei alla multinazionale francese Pernod Ricard.
  • 1991L’URSS si dissolve.
  • Internet Explorer viene incluso in Windows.
  • 1995Il VERDI Spumante viene creato.
  • 1997La filiale Boslita apre in Lituania.
  • 2000La bolla speculativa delle Dot-com che operano in Internet esplode.
  • 2001Gli Stati Uniti sono messi in ginocchio dall’attentato alle Torri Gemelle.
  • Il nuovo stabilimento VERDI diventa operativo.

Edoardo (1946): L’arte di godersi la vita

Carrello

  • Nessun prodotto nel carrello.
  • Per visitare il sito Bosca è necessario avere l'età consentita dalla legge per acquistare o consumare alcolici.
    Se nel tuo paese non esiste una legislazione in merito, devi avere almeno 21 anni.

    Accetto i termini e le condizioni di questo sito

    Privacy Policy