Tini pronti, inizia la vendemmia precoce

Agosto… andiamo a vendemmiare!

Come dici, troppo presto? Eppure ti stupirebbe sapere come molti vitigni richiedano l’inizio della vendemmia nel periodo compreso fra la fine di agosto e l’inizio di settembre. Proprio per questo si chiamano vitigni a vendemmia precoce (o medio-precoce per quelli che devono aspettare un po’ di più).

C’è vendemmia e vendemmia

I vitigni vengono solitamente divisi in base al loro periodo di vendemmia. Si tratta di una divisione che, ovviamente, non va interpretata rigidamente, ma calibrata in base alla latitudine di coltivazione, al tipo di vino prodotto (fermo, spumante, eccetera) e ad altri fattori:

  1. Agosto-settembre: raccolta delle uve a vendemmia precoce o medio precoce
  2. Settembre-ottobre: raccolta delle uve a vendemmia media
  3. Ottobre-novembre: raccolta delle uve a vendemmia tardiva o medio-tardiva

nell’immaginario collettivo la vendemmia è sempre collocata tra settembre e ottobre, quando viene raccolta la maggior parte delle uve, ma come vedi non è sempre così.

I vitigni a maturazione precoce

Ecco un breve elenco dei più famosi vitigni a vendemmia precoce:

  • Brachetto
  • Chardonnay
  • Dolcetto
  • Falanghina
  • Gewürztraminer
  • Moscato
  • Muller Thurgau
  • Pinot (Bianco, Nero…)
  • Primitivo
  • Sauvignon Blanc

Tra tutti vorrei approfondire due vitigni in particolare. Eccoli:

  1. Chardonnay – Vitigno a bacca bianca, viene raccolto molto precocemente nel caso venga destinato alla spumantizzazione. È di origine francese ma è diffuso in tutto il mondo, anche in Italia e in particolare in Piemonte.
  2. Moscato – Sempre a bacca bianca, è diffuso nell’Astigiano per la produzione del celebre moscato natalizio (come il Moscato di Canelli).
    Ti incuriosiscono i vitigni a maturazione precoce? Qui puoi trovare e assaggiare lo Chardonnay Bosca, il nostro Riserva del Nonno a base Chardonnay e Pinot e il Moscato.

Rossano Boffa

Mastro spumantiere Enotecnico classe 1971, si è formato alla scuola Enologica di Alba, glorioso istituto fondato nel 1881. Nato nelle terre d'Asti, centro di Moscato e Barbera, è cresciuto professionalmente a Canelli, dove ha imparato l'arte spumantiera. Bosca è la sua casa dal 2002: qui ha trovato un ambiente privo di preconcetti dove l'enologia può essere applicata nel più classico dei modi oppure può essere sviluppata con innovazione. Le sue passioni? Suonare la batteria, il cinema d'autore, il Rock anni Settanta e la degustazione di sigari con vini speciali. E il trail running, che consiste nel correre su e giù tra i bellissimi vigneti di Langhe e Monferrato.

Iscriviti
alla newsletter

Carrello

  • Nessun prodotto nel carrello.
  • Per visitare il sito Bosca è necessario avere l'età consentita dalla legge per acquistare o consumare alcolici.
    Se nel tuo paese non esiste una legislazione in merito, devi avere almeno 21 anni.

    Accetto i termini e le condizioni di questo sito

    Privacy Policy